Stiamo lavorando per voi...

A breve sarà online il nostro shop ufficiale, accessibile sia tramite sito web sia da app per smartphone, dove sarà possibile acquistare abbonamenti e ingressi per palestra, piscina, corsi e campi.
Si avrà inoltre la facoltà di monitorare l'andamento di tutte le proprie iscrizioni e informazioni riservate in ogni momento.

Blog

Quali esercizi fare per un miglior risultato?


7 Giugno 2012

Ogni tanto mi piace fare un giretto in “tuta borghese” per la sala attrezzi.

Osservo ed ascolto.

Tanti, quando mi riconoscono, mi fanno un sacco di domande. Altri, indisturbati, fanno le loro ripetizioni in un silenzio rotto dal classico urletto da body builder (anche se il loro braccio è sottile come la zampa di un coniglio). Altri ancora parlottano tra loro.

Sinceramente la cosa mi diverte.

Strane convinzioni assillano i Fit-men. Credenze più o meno leggendarie tengono per ore le Fit-women incollate al monitor di un tapis roulant a controllare il numero di calorie consumate.

Una domanda a cui mi trovo spesso a dover rispondere è questa:

“Perché mi fanno fare lo squat e non la leg extension?”

Una volta compresa una certa cosa la risposta è semplice.

Gli esercizi con i carichi, quelli che si fanno in sala pesi, sono suddivisibili in 2 grandi categorie:

1. Multi-articolari (questi esercizi coinvolgono più gruppi muscolari, i quali, a loro volta, movimentano almeno 2 articolazioni)

2. Mono-articolari (sono esercizi di isolamento su un unico muscolo e movimentano 1 sola articolazione).

Lo squat appartiene al 1° gruppo, la leg extension al 2°.

Allievi che frequentano la palestra da meno di 2 anni dovrebbero concentrarsi sugli esercizi del 1° gruppo. Poi su quelli del 2°.

Permettetemi un’analogia automobilistica.

Gli esercizi multi–articolari costituiscono scocca, telaio e motore di un’auto.

Gli esercizi mono–articolari sono i vetri elettrici, la chiusura centralizzata, il rivestimento in pelle, cioè definiscono i dettagli.

Inoltre molti esercizi di isolamento (ne servirebbero una quantità enorme per ogni seduta di allenamento) possono risultare dannosi per le articolazioni e i muscoli.  Non dimenticare che un qualsiasi infortunio, visto che costringe a non allenarsi per un po’ di tempo, conduce ad una regressione.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *